SI APPARTANO IN AUTO, LUI MUORE PER IL MONOSSIDO, LEI E’ GRAVE

Un uomo di 67 anni è stato trovato morto a Camerino, forse per un malore o un’intossicazione da monossido di carbonio, e una donna di 62 è ricoverata in ospedale con sintomi da intossicazione. 
Entrambi erano a bordo di un’auto parcheggiata nel garage di un condominio del quartiere Montagnano, di proprietà della vittima, Antonio Ermini. A scoprire il cadavere e salvare la vita alla donna, A. E., 62 anni, sono stati i vigili del fuoco, dopo che la moglie e i figli di Ermini ieri notte avevano denunciato la scomparsa del pensionato. Probabilmente – è questa l’ipotesi allo stato più accreditata – i due anziani si erano appartati per trascorrere qualche ora insieme. Per riscaldarsi potrebbero aver lasciato acceso il motore della Punto, sentendosi poi male entrambi (non è escluso che l’uomo sia stato colpito da un infarto) per le esalazioni venefiche. Non troverebbe invece conferme, al momento, l’ipotesi di un tentativo di suicidio a due. Ermini, residente a San Martino di Fiastra, era sposato e padre di quattro figli. A. E. è separata dal marito. Le sue condizioni non destano preoccupazione. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, il sostituto procuratore di turno e il medico legale: a chiarire le cause del decesso del pensionato sarà l’autopsia disposta dal magistrato. (fonte: corriereadriatico.it)

SI APPARTANO IN AUTO, LUI MUORE PER IL MONOSSIDO, LEI E’ GRAVEultima modifica: 2010-12-30T23:35:05+01:00da maxpoeta1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento